fbpx
News

Wedding Film: l’arte di raccontare un matrimonio

wedding film ballo

Mettiamo subito in chiaro una cosa: il wedding film è la storia del giorno del matrimonio. E come tale ha un obbligo: deve emozionare. Sensazioni, sorrisi, abbracci e parole vengono raccontati clip dopo clip in un climax di emozioni.

Oggi non si può più parlare di video di matrimonio, quanto più di un vero e proprio film breve, realizzato attraverso uno storytelling fatto di creatività, riprese ed editing.

wedding film abbraccio

Ma cos’è uno storytelling?! Lo storytelling è una storia, il filo conduttore, l’idea narrativa di un film di matrimonio. Oggi, ogni videographer for wedding deve sapere che non basta essere un videographer for wedding; bisogna fare un passo in avanti, mettersi nei panni di un vero e proprio regista. Vi spiego perché.

Soprattutto in fase di editing, non si può improvvisare. Perchè un wedding film sia un lavoro che emozioni è necessario avere le idee chiare. Ancor prima di tagliare e montare è necessario guardare tutto il girato e stabilire un risultato a cui si vuole arrivare, lo stile da utilizzare, il taglio da dare.

In realtà, sarebbe buona norma immaginare un risultato sin da molto prima, già durante le riprese. Primi piani, piani sequenza, panoramiche della location e tutte le altre tecniche contribuiscono a caratterizzare già quello che sarà il film e agevolano il videographer in fase di editing e post produzione.

È chiaro che lo stile su cui si deve basare il lavoro, non può prescindere da conoscere bene i due protagonisti. È molto importante per il wedding videographer, instaurare un rapporto di complicità ed empatia con gli sposi per essere in linea con i loro desideri, le loro passioni e il loro stile. Questo servirà a creare un video di matrimonio unico, esclusivo e – soprattutto – personalizzato.

wedding film married

È questo l’ingrediente magico capace di rendere il wedding film un’opera inedita, emozionante e d’autore.

Tutto questo varrà poco senza l’ultimo passaggio, il più importante. La scelta delle musiche.

Personalmente ritengo sia la parte più importante. La musica ha il potere di rendere emozionante un lavoro che magari ha difetti nella tecnica; così come può rendere poco emozionante – se sbagliata – un lavoro eseguito con una tecnica perfetta.

Ecco perché è una scelta che va fatta con grande cura, pazienza e precisione. È fondamentale capire che storia si vuole raccontare. Ogni stile ha una propria musica, ha dei propri suoni. Solo la storia che offre la giusta ispirazione.

Del resto, anche la guerra un giorno s’inchinerà al suono di una chitarra. E se lo ha detto Jim Morrison non può che essere così. 

 

Vuoi vedere alcuni dei miei ultimi video di matrimoni?

Two Faces of Love in the World

New Vision!